metodo/valori

“Dove abito è il mio abito. Un sarto o uno stilista non può prescindere dal corpo che indosserà un abito. Ho sempre pensato all’architettura come a un abito a grande scala, confezionato attorno all’esperienza di un essere vivente. Mi interessa l’abitare nel suo senso più ampio, più che edifici, progetto storie abitate: scenografie e a volte anche sceneggiature.
La distinzione uomo/natura ritengo sia  stato motivo di gravi dolori per l’umanità. La cura per l’ambiente nasce da un sentimento, riguarda uno stile di vita, una visione. Suscitarlo è importante.” Sophia Los

Al centro dei nostri progetti è la vita, attorno alla quale si dispone l’architettura come riparo.  Su questo presupposto prendono forma progetti fra loro apparentemente lontani: tutte variazioni sul tema, in un dialogo continuo tra ciò che è vivo, e cresce, e quanto viene costruito. Secondo il nostro approccio relazionale, il progetto racconta e conduce la conversazione tra crescita e costruzione.

L’architettura riguarda direttamente la vita delle persone, é la scenografia che ospita ogni esperienza e ne è complice. In questo senso è uno strumento per istituire e organizzare sistemi di relazioni.

Ogni progetto manifesta una storia che coinvolge diversi attori e genera lo scenario per un altro racconto: la vita di chi lo abiterà. È un sistema complesso e inclusivo, che coinvolge arte e scienza, tecnologie tradizionali e innovative, memoria e invenzione. Nasce da una richiesta e da un desiderio, si disvela quando ci sono empatia e ascolto. E’ un incontro, una conversazione fra persone e luoghi.

L’architettura si prende cura nel tempo di tutta la filiera coinvolta, di chi progetta, chi costruisce e chi abita, e si realizza attraverso i comportamenti della costruzione e dell’abitare.

L’integrazione tra sostenibilità ambientale, economica e sociale pone l’attenzione sul processo e consente di affrontare ogni progetto nella sua complessità e con gli strumenti che consentano di gestire nelle variabili temporali efficacia e efficienza delle soluzioni proposte. Il fatto che ogni intervento sia ecocompatibile, derivi da un approccio bioclimatico e sostenibile ci pare naturale, perché un luogo abitato, altrimenti, non sarebbe tale.

L’apprezzamento che ha nel mondo la città italiana deriva dalla capacità di esprimere il piacere della convivialità attraverso lo spazio delle piazze e negli interni. Quella stessa matrice che ha generato la nostra arte, moda, cucina e paesaggio: il made in italy è un modo di fare intrinsecamente legato a un modo di abitare, nato in un luogo fisico e culturale. Prendersi cura degli spazi è un modo per rinnovare quella promessa di qualità.

Per questa sensibilità, e per l’approccio sartoriale, la maggior parte dei nostri progetti riguarda la riqualificazione dell’abitare a diverse scale, e anche i nuovi interventi si pongono come ridefinizione di paesaggi esistenti.

SOL lavora in rete, attivando competenze specifiche per ogni progetto, in modo versatile e corale.

 

IL VALORE DEL PROGETTO

 

Siamo convinti che un buon progetto sia lo strumento per garantire risultati eccellenti. La complessità può essere gestita se a monte esiste uno sguardo globale e coerente, in grado di integrare diverse discipline e attori. Un progetto accurato consente di prevenire errori e controllare il processo, riducendo l’impatto di eventuali imprevisti. Progettare significa proiettare, vedere avanti. Sappiamo quanto sia difficile immaginare qualcosa che ancora non esiste, per questo lavoriamo in una conversazione continua con chi si affida a noi.

©2021 Studio Sol - Sophia Los | P.IVA 03004690248