programma: cataloghi di arredi per residenze assistite/alzheimer

cliente: cit malvestio

autore: sophia los

con: mmbf (progetto grafico), studio visus (foto), studio pitari (foto), nude design studio (rendering)

luogo: padova, italia

stato: completato 2007-2010

 

Progetto comunicazione arredi per residenze assisitite – Alzheimer  delle linee “Rialto”,“Domino”, “Taiga”, “Agorà”. I cataloghi di arredi per le residenze assistite rappresentavano l’inutilità degli anziani: spazi tristi e poco vitali, disabitati. I cataloghi proposti sono stati i primi in Italia e forse in Europa, a valorizzare le esperienze quotidiane degli ospiti in modo accogliente e allo stesso tempo realistico, rifiutando l’atteggiamento diffuso, oscillante tra finti alberghi e ospizi desolati. 

Nel 2012, durante la collaborazione con Cit-malvestio, azienda leader in Italia nell’ambito ospedaliero, sono stata consulente in alcuni bandi per l’arredamento di Residenze assistite, proponendo arredi ad hoc. 

Agorà

Dep_Taiga

 

 

 

programma: allestimento padiglione slow tea cluster

cliente: slow tea cluster, con expo milano 2015, kip

autore: sophia los

progetto grafico: loriana martin

luogo: expo milano – italia

stato: non realizzato 2015

 

International Slow Tea Association is a worldwide non-profi t and non-governmental organization dedicated to promoting Good, Clean and Fair tea production and consumption, and Tea Culture.
THE SLOW TEA MANIFESTO FOR QUALITY
Slow Tea support and promote projects to defend local tea traditions, to support small-scale tea producers and values their traditional knowledge, promote sustainable tea production, protect local biodiversity, and promote small-scale quality teas.
Slow Tea’s approach to tea agriculture, production and consumption, is based on a new concept of quality defi ned by three principles: GOOD, CLEAN and FAIR.

From October 12 to 18, in the “Multipurpose space for Partners expositions” of the KIP EXPO Pavilion, Slow Tea International will organize a SLOW TEA CLUSTER: a space
dedicated to all the organizations, institutions and companies (producers and traders) working to promote sustainable tea production, protect local biodiversity, and  promote local tea traditions and small-scale quality teas.
National Tea Board, Tea Producers, Tea Farmer, Tea Estates, Universities and research institutes, National and International Tea Organization

brochure_slowteavillage_kip_2

 

morelato ebanisteria italiana testo abitare / allestimenti

 

 

programma: co-direzione artistica, allestimenti, design arredi

cliente: morelato srl

autori: sophia los

luogo: salizzole (VR), italia

stato: completato 2007-2016

 

 

E’ iniziata nel 2007 la collaborazione l’ebanisteria Morelato e per una decina d’anni ho affiancato l’azienda in tutte le diverse attività e iniziative: dalla consulenza marketing, alla direzione artistica di cataloghi, progettazione degli stand delle varie fiere internazionali e nazionali, allestimenti di showroom e del museo MAAM, ma anche disegnando alcuni mobili (sistema maschera e letto Tobia nomade) tutt’ora in produzione.

L’azienda affianca alla produzione una ricca attività culturale, in partnership con la Triennale di Milano, proponendo un concorso annuale di design, e varie attività, tramite la Fondazione Aldo Morelato che ha sede in Villa Dionisi, dove è ospitato il MAAM – Museo delle Arti Applicate nel Mobile Contemporaneo.

Li ho invitati a realizzare una suite alla fiera Bené, nella quale è stato presentato il letto Nomade, mentre la libreria Maschera è nata dalla nostra prima collaborazione, nell’ambito della fiera Luxury di Verona del 2007.

La progettazione del catalogo MAAM e il restyling dei loghi nascono dal coinvolgimento di mio fratello Pietro Los, nel 2010.

I cataloghi sono stati curati da Damir Jellici, con scatti di Alberto Sinigaglia e successivamente dello studio Emozioni.

 

https://www.morelato.it/ita/list/cataloghi

http://fondazionealdomorelato.org/pages/73

 

 

 

el greco a stella maris testo abitare / allestimenti

programma: progetto allestimento mostra

cliente: Ellevì Antichità

autori: sophia los

luogo: Chiesa di Stella Maris, Porto Cervo , italia

stato: completato luglio 2018

 

 

Una Mostra delle opere di Domínikos Theotokópoulos, noto come El Greco, pittore straordinario, era l’occasione perfetta per celebrare il 50esimo anniversario della solenne consacrazione della  Chiesa di Stella Maris e unire il desiderio della Direttrice della Galleria Ellévi Antichità, Letizia Valoti, di portare a Porto Cervo, delle opere fondamentali della vita del Maestro. La maturità artistica di El Greco, raggiunta lungo i dieci anni vissuti in Italia, è mostrata attraverso una miniatura su rame di rara bellezza raffigurante San Francesco in preghiera, recentissima scoperta del prof. Lionello Puppi, presentata nella Chiesa di Stella Maris per la prima volta al grande pubblico. Erano presenti ad accompagnare la mostra, come relatori della conferenza, Don Raimondo Satta Parroco della Chiesa di Stella Maris e Direttore dell’Istituto Euromediterraneo, la Dott.ssa Mariella Lobefaro, esperta di icone e il Professor Lionello Puppi, professore Emerito di Metodologia di Storia dell’Arte dell’Università Ca’ Foscari di Venezia. All’ultimo momento, a causa di un malore, la Dott.ssa  Prof.ssa Nano Chatzidakis, Prof.ssa di Arte Bizantina e Archeologia dell’Università di Ioannina (Grecia) ha sostituito il Prof. Puppi.

Mi è molto cara questa piccola mostra, sono grata a Letizia Valoti che mi ha dato l’occasione di un ultimo incontro con Lionello Puppi, al quale dedico il progetto.

La chiesa progettata dall’architetto Michele Busiri Vici, secondo lo stile divenuto caratteristico della Costa Smeralda, è uno spazio organico e plastico. Il battistero che avrebbe ospitato la mostra, è una sala voltata, bassa, dalla forma irregolare. Non era possibile utilizzare le pareti per esporre i dipinti. Ho pensato a una cornice tridimensionale di grande dimensione, più che a una teca, una cornice -luogo, attorno alla quale potersi muovere, scoprendo un po’ alla volta le preziose opere di El Greco.

L’allestimento è stato realizzato grazie al prezioso contributo di amici artigiani, Nico Filigheddu e Gianni Filigheddu (Aire) con i loro collaboratori.

 

programma: co-direzione creativa fiera

cliente: benè wellness expo

team: sophia los, tiziano  marchetto, loriana martin, anna baldo, marina collini, alessia segalla, lara, marco mondellini

luogo: fiera di vicenza, italia

stato: completato 2005-2015

 

Dal 2005 è iniziata una collaborazione decennale con Studio Event, ideatore e organizzatore di una fiera innovativa: Bené Sentieri di Benessere, poi Bené Wellness expo, Fiera di Vicenza. L’ho affiancato nell’organizzazione dell’intera fiera e ho personalmente curato la sezione architettura. Ho sperimentato una strategia di comunicazione innovativa ed efficace, per attirare un pubblico diversificato e offrire loro contenuti complementari ai loro interessi, ai quali spontaneamente non si sarebbero avvicinati. Questo approccio è stato declinato con diversi temi anche negli anni successivi.

L’allestimento dello spazio Rallenty in occasione del festival di sanremo del 2015 è parte dello stesso progetto generale.

https://www.loryland.it/portfolio/items/bene-sentieri-di-benessere-2/

 

barchessa bioclimatica – benè 2005 testo abitare / allestimenti

 

programma: concept, progetto e organizzazione allestimento e convegno

cliente: benè sentieri di benessere 2005

autori: sophia los

con: tiziano marchetto, loriana martin (progetto grafico), elisabetta carron (fondale paesaggio veneto)

luogo: fiera di vicenza  (VI) – italia

stato: completato 2005

 

2005 progetto e organizzazione evento speciale : La barchessa bioclimatica.

Allestimento di una casa bioecologica in fiera. La barchessa bioclimatica ha portato in fiera un modulo della tipica architettura vernacolare veneta per farne emergere gli aspetti bioclimatici. L’evento era accompagnato da un convegno e relativa pubblicazione, con il patrocinio dell’ordine Architetti di Vicenza.

Al tavolo dei relatori, accanto a Lionello Puppi e Giuseppe Barbieri, che affrontavano l’aspetto storico,  Sergio Los, pioniere dell’architettura bioclimatica, ne faceva emergere i caratteri ambientali.

“Architettura per il Veneto verso uno sviluppo sostenibile” – Fiera Bené, Vicenza, 5 novembre 2005

Organizzatore e moderatore Sophia Los

Relatori: Prof. Lionello Puppi, Prof. Giuseppe Barbieri, Prof. Sergio Los, Arch. Giuseppe Pilla. Con il patrocinio dell’Ordine Architetti P.P.C.  di Vicenza.

 

 

grigiante casa bio testo abitare / allestimenti

 

programma: stand fieristico

cliente: Grigiante casa bio

autori: sophia los

collaboratori: Marta Stocco

luogo: spazio casa – fiera di vicenza (VI) – italia

stato: completato 2014

 

Nell’ambito di una consulenza più ampia, relativa alla riorganizzazione del negozio, abbiamo progettato lo stand per la fiera vicentina Spazio casa. Grigiante è stata una falegnameria pionera nell’ambito dell’arredo biocompatibile. I mobili realizzati in proprio e i prodotti esposti nel negozio rappresentano una selezione particolarmente accurata nell’ambito della qualità dell’abitare confortevole e sano.

Prima di tutto abbiamo sottoposto ai committenti il compito di delineare un profilo – un ritratto – delle persone cui era dedicato lo stand. Si trattava di identificare un target, in sintonia con la loro propria identità, e a quel genere di persone rivolgere lo stand. Abbiamo simulato gli ambienti di una casa inserendo dettagli, accessori, fotografie, come in un set cinematografico, immaginandolo abitato dalla famiglia che ci eravamo prefigurati, una sintesi tra i diversi caratteri emersi dai singoli componenti dell’azienda.

Da lontano l’allestimento era visibile perché emergeva una casa poetica, sull’albero, evocazione dei padiglioni di Fujimori, liberamente interpretato dai maestri falegnami dell’azienda.

 

quadri: Paolo Savegnago e Stefano Zattera

serramenti: Infixall (VI)

candele: candele e affini (VI)

 

 

 

programma: allestimento stand vinitaly

cliente: azienda agricola kurtin

autori: sophia los

con: davide charlie ceccon, manuel cuman (progetto grafico)

luogo: fiera di verona  (VI) – italia

stato: completato 2018

 

Il progetto dello stand ha voluto offrire ai visitatori uno spazio immaginario, disegnato a scala naturale da Davide Charlie Checcon, ispirandosi al paesaggio circostante la cantina. Lo stand presentava alla fiera veronese la nuova gestione della cantina e la nuova linea di etichette disegnate dall’artista.

 

fotografie: Davide Charlie Ceccon

 

il giardino in camera testo abitare / allestimenti

programma: co-direzione artistica, allestimenti, design arredi

cliente: bené sentieri di benessere, morelato srl

autori: sophia los

luogo: vicenza, italia

stato: completato 2006

 

La suite si inserisce nel più vasto ambito relativo all’allestimento generale della fiera BENé – sentieri di benessere che nel 2006 dedicava un padiglione a BENé WELLNESS RESORT, IL BENESSERE OLTRE LA SPA, curato da Stefano Pediconi, presentando alcune suite disegnate da diversi architetti.

L’idea del progetto nasce dalla volontà di offrire all’ospite un piccolo giardino in camera come segno principe di benessere.

La suite è una grande stanza da letto frapposta tra il volume del bagno e il giardino d’inverno.

Il volume dei servizi si presenta come un arazzo in legno a tutta altezza e nasconde la porta scorrevole che consente di aprire la doccia verso la stanza.

Protagonista della camera è il letto a baldacchino in ciliegio naturale di fronte al quale c’è il mobile con scrivania, bar e cassaforte, una zona trucco e lo schermo al plasma.

Sempre bianca la pietra del bagno nella quale è inserita, come fondale della doccia, una lastra composta da tondi di agata, retroilluminata che come mille occhi guardano la stanza quando la porta scorrevole è aperta. Un elemento di evocazione klimtiana e di notevole presenza cromatica.

Morelato arredamenti ha realizzato su disegno  l’arazzo in legno che reinterpreta la linea “ZERO” al fine di creare una parete dinamica in listelli di legno posti secondo un ritmo irregolare. Il letto a baldacchino viene presentato come prototipo in fiera e sarà vestito con tessuti di Dominique Kieffer per Rubelli, che in questa occasione si propone con una linea ecologica. Ecologico il materiale che Spring color ha fornito per dipingere le pareti. Mandruzzato marmi ha realizzato il bagno, di Punto Verde sono le piante in veranda. Il servizio in porcellana reso disponibile da l’IDEA di Vicenza.

 

 

 

interni in verde – benè 2007 testo allestimenti / paesaggio

 

programma: concept, progetto e organizzazione evento speciale e allestimento

cliente: benè wellness expo 2007

autori: sophia los, luca parolin

con: tiziano marchetto, daniele romare, loriana martin (progetto grafico),

luogo: fiera di vicenza  (VI) – italia

stato: completato 2007

 

Organizzazione del relativo convegno a cura di Sophia Los. Primo appuntamento di Patrick Blanc in Italia. Con la collaborazione dell’Ordine Architetti di Vicenza e AIAPP

“Interni in verde. L’arte di progettare lo spazio con le piante” – Flavio Albanese incontra Patrick Blanc. Moderatore Sophia Los.

Interventi di Marco Ferreri, Natasha  Pulitzer, Martin Pontgraz, Alexis Trecoire. (traduzione simultanea Muccia Breda)

Utilizzare le potenzialità del “verde” come elemento di architettura per ottenere una più alta qualità dell’abitare. L’esplorazione del ruolo della vegetazione negli interni è al centro di “Interni in verde”, evento speciale “Abitare Bio” di BENé che presenta soluzioni di ambienti dedicati al relax e al lavoro, caratterizzati da un elevato livello di comfort.

Il progetto “Interni in Verde”, curato dall’arch. Sophia Los con Luca Parolin, paesaggista, rappresenta un singolare incontro fra scienze naturali e design. Arredo, complementi, luce e piante sono elementi compositivi a disposizione dell’architetto per migliorare lo spazio indoor.

Il verde, al di là della più immediata funzione decorativa, assume un ruolo importante nella suddivisione e nell’organizzazione degli spazi, diventando parete vegetale. Oltre al riconosciuto effetto positivo sullo stato d’animo delle persone e sul microclima, studi effettuati dalla NASA (l’agenzia spaziale USA) dimostrano le potenzialità disinquinanti di alcune essenze vegetali, che vedremo impiegate nell’allestimento. Tra queste, piante antismog e antiformaldeide, come la Dracena, l’Edera, il Ficus, e la Tillandsia, che ha una specifica capacità di assorbire diverse sostanze inquinanti.

Il progetto prende concretezza in fiera con un allestimento di 160 mq, che si articola in zona ufficio e suite di hotel, per esemplificare l’utilizzo del verde in ogni tipo di spazio abitato. Il percorso espositivo parte dalla zona ufficio, attraversando un’area living e giunge alla suite di hotel.

Il convegno è integralmente raccolto in un omonimo DVD, prodotto da benè wellness expo https://www.studiosol.it/stampa/interni-in-verde/

Pubblicato su Interni     . comunicato stampa e brochure mia

 

ewr – eco spa suite testo abitare / allestimenti

 

programma: concept, direzione artistica, allestimenti, evento ecowellness resort e progetto ecospasuite

cliente: bené wellness expo

autori: sophia los

con: tiziano marchetto, loriana martin (progetto grafico)

luogo: vicenza – italia

stato: completato 2008

 

La quinta edizione di BENé presenta un’area di 1300 mq dedicato all’ecologia nell’albergo benessere,l’Eco wellness resort a cura di Sophia los. Un percorso tra tecnologie, materiali e ambientazioni dedicati alla sostenibilità ambientale. Risparmio energetico per una gestione razionale delle risorse nel rispetto dell’ambiente da un lato, materiali naturali per la salute della persona a partire dalla costruzione dell’edificio dall’altro e un glossario per iniziare a distinguere i diversi volti dell’ecologia. Quattro elementi sono protagonisti e simbolo dell’Eco Wellness Resort: acqua, legno, terra e piante. All’acqua è dedicata un’ampia area all’inizio del percorso, coinvolgendo l’elemento che unisce wellness ed ecologia nelle sue varie forme. Il verde accompagna tutto il percorso, dai biolaghi dell’area acqua ai frutti antichi in vendita nella green lounge, un giardino d’inverno. Di terra è fatta una cabina relax, cotto, terracruda, ceramica raku per i rivestimenti e bagni di argilla depurativi come trattamento. Al legno è dedicata l’eco spa suite. La eco spa suite si propone come progetto centrato sulla stanza d’hotel come luogo privilegiato per il benessere. Non si tratta più di una scatola nella quale disporre arredi ma di uno spazio tridimensionale, organizzato su due livelli che distinguono la zona living, con sedute e scrittoio ricavate nel dislivello della pedana e la zona vasca e letto, protette da tende in canapa e seta naturale. Il futon posto al livello superiore può essere utilizzato per un massaggio in camera mentre sul lato opposto è incassata la vasca in legno di ginepro. Alla stessa quota è il giardino pensile privato, completato da elementi di verde verticale. Sul prato il relax è dato da una sauna monoposto in legno. Il corpo servizi, con lavello in legno zebrano, ampia doccia, guardaroba e vano toilette è compatto, posto a fianco dell’ingresso.

fotografie: carlo panizzolo

EWR081110

 

 

 

programma: allestimenti fieristici, progettazione e direzione lavori interni showroom, progettazione definitiva nuovo edificio uffici

cliente: belflowers srl

autori: sophia los, renza mara calabrese, sabina bonfanti, davide charlie ceccon

collaboratori: marta stocco

luogo: pontelongo  (PD) – italia

stato: completato 2009-2016

 

Belflowers è una ditta padovana che importa e commercializza fiori artificiali. Ho progettato per loro molti stand fieristici tra il 2009 e il 2017.

Con Sabina Bonfanti architetto abbiamo progettato le prime edizioni (2009-2010), realizzando i grandi paralumi rivestiti di girasoli, realizzati da Oltremondano. Sabina ha seguito la revisione del logo, scegliendo il girasole come elemento iconico per la comunicazione dell’azienda. Con i fiori ha composto pannelli autunnali e natalizi.

Molte le variazioni sul tema per le diverse fiere del settore. Nel 2015 – per HOMI a Milano – ho proposto un soffitto fiorito, composto da sfere fiorite.

Nel 2011 ho progettato con Renza Mara Calabrese il nuovo edificio per uffici, purtroppo non realizzato. L’azienda ha preferito rinnovare gli interni della sede attuale, con un restyling leggero, nel 2014: all’ingresso ho riproposto in modo giocoso il tema dei girasoli.

Nel 2016 ho coinvolto Davide Charlie Ceccon per l’allestimento di uno spazio dedicato al Natale, le sue illustrazioni a grande scala hanno dato vita a uno spazio suggestivo, scenografico ed evocativo.

Realizzazione stand: Europstand (Leopoldo Agostini)

Luci: Oltremondano

 

 

©2021 Studio Sol - Sophia Los | P.IVA 03004690248